Brisighella – capanno Tatanka

E’ stata più difficile del previsto.. organizzarla!


Doveva essere camminata e grigliata, e alla fine lo è stata ma che fatica seguire sti Faentini!!!Ritrovo ad orario del Thè nel parcheggio dei Cappuccini a Faenza. Poi raccolti tutti i desaparecidos ci si “inmaccchina” fino a Brisighella.
Brisighella partenza sprint in salita fino alla Torre dell’orologio o alla Rocca?!
La monetina dice orologio ma tanto dopo neanche 20 minuti siamo comunque sotto la rocca quindi cambia poco.

Proseguiamo in direzione Rontana e la sua Croce attraversando il Parco Museo geologico Cava di Monticino, con la bellissima parete verticale di gesso risultante da anni di scavo, e alcune interessanti grotte purtroppo usufruibili solo da speleologi dilettanti. Fatte le foto di rito ci inoltriamo in un fresco bosco che ci ricorda che è già tardo pomeriggio e forse è meglio superare il gruppo di Scout che abbiamo raggiunto all’altezza del Parco Carnè.
Bene da qui è facile seguiamo il sentiero passiamo sotto la Croce di Rontana e ad un certo punto ci buttiamo giù a sinistra tra gli olivi… almeno queste erano le indicazioni per il capanno…
Ed invece ci siamo ritrovati catapultati in Alice nel Paese delle Meraviglie…


Una eccentrica famiglia ha una magnifica villa con torretta e piscina e sparsi per tutta la tenuta personaggi strambi di legno che sbucano dai posti più inusuali guardandoti come se quello strano fossi Tu!
Ovviamente eravamo finiti fuori strada studiano la cartina ci siamo accorti di essere troppo in basso per circumnavigare la valle, quindi siamo tornati indietro e passando in cresta, praticamente sopra la Carnè siamo riusciti a trovare la sterrata che ci ha poi permesso di arrivare al capanno Tatanka dove altri amici ci aspettavano per la magnifica cena.