Dolomiti di sesto

Anno 2003, due anni dopo la Via degli Dei, direi che come trekking è da considerarsi un classico dei classici, anche se una volta abbandonati gli itinerari più comuni (R. Auronzo – R. Locatelli – R. Lavaredo) ci si scopre soli il che non è male.

Noi abbiamo circumnavigato le Tre Cime di Lavaredo prendendola un po’ larga in 4 tappe (circa 37 km).

I Tappa: dal Rifugio Auronzo (2320 m s.l.m.) si arriva al Rifugio Locatelli (2405 m s.l.m.) passandro per Col Forcellina (2232 m s.l.m.) e si scende fino al Rifugio Tre Scarperi (1626 m s.l.m.).

II Tappa: dal Rifugio Tre Scarperi si sale al Monte Casella di Dentro (2065 m s.l.m.) da cui si scende al Fischienboden Hutte (1454 m s.l.m.) e si sale al Rifugio Prati di Croda Rossa (1900 m s.l.m.).

III Tappa: dal Rifugio Prati di Croda Rossa si scende al Rifugio al Fondovalle (1548 m s.l.m.) e si risale al Rifugio Zsigmondy Comici (2224 m s.l.m.).

IV Tappa: dal Rifugio Zsigmondy Comici si sale al Rifugio Pian di Cengia (2528 m s.l.m.) e si scende ai Laghi di Cengia (2324 m s.l.m.) passando per la Forcella Pian di Cengia (2522 m s.l.m.). Dai Laghi si prosegue per il Rifugio Lavaredo (2344 m s.l.m.) fino al Rifugio Auronzo.

Lascia un commento